Torino salone dell'auto

Salone dell’auto di Torino 2017

….Ritorna a Torino una sorta di salone dell’automobile…

Un ritorno in punta di piedi….

Il comitato organizzatore, presieduto da Andrea Levy, è riuscito a radunare 56 brand – che rappresentano il 90% del mercato nazionale – sotto la Mole per una cinque giorni (si parte il 7 giugno e si chiude domenica 11) all’insegna dell’auto e dei motori.

Sul centinaio di vetture esposte, ce ne sono diciotto in anteprima nazionale con protagonisti tutti i segmenti. Dalle compatte come la Ford Fiesta e la Seat Ibiza ai Suv come la Renault Captur, la Volvo XC60, la Mazda CX-5 e la DS7 Crossabck; dalle ibride come la LC Hybrid e la Niro alle piccole come la 500L e alla Swift. E poi tanta voglia di sport: quello ‘normale’ di Alpine A110, Audi RS 3 Sportback, Kia Stinger e quello ‘da paura’ di Lamborgini Huracan Performante, McLaren 720S, Mercedes-AMG GT R, Pagani Huayra Roadster. Per i fan delle auto stelle e strisce, ecco il ‘triplete’ portato da Autostemac, concessionario ufficiale per il Centro Sud Italia di Cadillac, Chevrolet, Corvette e Camaro: il Suv Cadillac XT5, la super sportiva Corvette Grand Sport e l’iconica Chevrolet Camaro, in versione cabriolet. Massiccia anche la presenza di Jaguar-Land Rover con Jaguar F-Type 400 Cv, Discovery e Range Rover Velar: ‘testabili’ grazie a Jaguar Art Performance Tour e Land Rover Abobe and Beyond Tour.

Torino salone dell'auto

Nella città dell’automobile non poteva mancare un palcoscenico per carrozzieri e centri stile: 8 le anteprime nazionali tra i prototipi presentati in una collettiva unica: Fiat 124 Mole Costruzione Artigianale 001, FV-Frangivento Charlotte Gold, GFG Style Techrules Ren, IED Torino Scilla, Italdesign PopUp, Fittipaldi EF7 di Pininfarina, Touring Superleggera Artega Scalo Superelletra, Trilix Tamo Racem. Se accettate la provocazione, dopo averle ammirate, recatevi in piazza Vittorio Veneto per vedere tre mezzi – prelevati per l’occasione dal Museo Nazionale dell’Automobile, intitolato all’Avvocato Agnelli – che all’epoca erano considerati ugualmente rivoluzionari: la mitica Itala Pechino-Parigi e due vetture a vapore recentemente restaurate quali la carrozza Trinci del 1879 e il triciclo Pecori del 1891. Parteciperanno per un breve tratto, al GP Parco del Valentino, che partirà sabato pomeriggio per concludersi alla Palazzina di Caccia di Stupinigi. Anche quest’anno, lo spettacolare corteo sarà guidato dalla Lancia D50 di Ascari che vinse l’ultima edizione della corsa, nel 1955.

Piazza Vittorio Veneto è uno dei cinque luoghi speciali del ‘fuorisalone’ che ha lo scopo di coinvolgere pubblico e città intera in questa kermesse del motore: gli altri sono il Castello del Valentino, piazza San Carlo, piazza Solferino e Parco Dora. In particolare, il Castello sarà teatro di importanti celebrazioni tra cui la celebrazione dei 70 anni Ferrari (mercoledì 7) quella dei 90 anni di Volvo (sabato 10), senza scordare i 70 anni dalla nascita della Polizia Stradale con esposizione di mezzi iconici (giovedì 8 ) e il Concorso di eleganza (domenica 11) L’esposizione è aperta al pubblico tutti i giorni, dalle 10 alle 24.

Quanto costa il salone dell’automobile di Torino 2017 ?

L’ingresso è gratuito, ma è possibile – anzi, lo consigliamo – scaricare il biglietto elettronico (sempre gratuito) presso il sito www.parcovalentino.com con il quale si potrà accedere al 30% di sconto per i biglietti di Trenitalia da e per il capoluogo piemontese oltre a tutta una serie di convenzioni con enti e musei torinesi. La città, per la cronaca, è in gran forma.

 

Fonte: http://vistarete.altervista.org/torino-salone-dellautomobile-2017/

FXT

<p>FXT – Web | Tecnologia | Comunicazione</p>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *