Qualcomm snapdragon

Qualcomm nuovi processori Snapdragon per device mobili

Qualcomm è una società statunitense di ricerca e sviluppo nel campo delle telecomunicazioni senza fili con sede a San Diego, in California.

Qualcomm ha annunciato le nuove “mobile platform” per la fascia media avanzata.

quella che si è rivelata fra le più interessanti l’anno scorso con alcuni dei processori migliori dal punto di vista dell’efficienza energetica. I nuovi Qualcomm Snapdragon 660 Mobile Platform e Snapdragon 630 Mobile Platform si rivolgono a chi ha bisogno di buone prestazioni in diversi ambiti – come fotografia avanzata e gaming – in aggiunta ad una lunga durata della batteria e ad elevate velocità per quanto concerne la connettività su reti LTE.

Le due piattaforme mobile, che è il nome con cui Qualcomm indica gli ultimi SoC, integrano tutte le funzionalità di base necessarie dello smartphone, fra cui la baseband, più componenti software e hardware per la gestione delle radio. Anche Wi-Fi, componenti per la gestione energetica, codec audio e amplificatore per gli speaker integrati sono integrati all’interno delle due nuove soluzioni mobile. Qualcomm dichiara che le nuove piattaforme offrono 7 punti di forza.

Qualcomm snapdragon

I nuovi processori di Qualcomm implementano CPU e GPU migliori: Snapdragon 660 è il successore di Snapdragon 653 e su quest’ultimo garantisce un guadagno del 20% per le prestazioni della nuova CPU Kryo 260 e del 30% sulla GPU Adreno 512. Snapdragon 630 è invece il successore di Snapdragon 625, offrendo un guadagno del 30% nelle prestazioni della GPU Adreno 508 integrata e del 10% su quello della CPU, in abbinamento ad un’efficienza superiore.

Entrambi i processori utilizzano l’ISP Spectra 160 che garantisce una qualità delle foto superiore, soprattutto al buio, con un controllo migliore per le tonalità della pelle. L’ISP aggiornato supporta inoltre feature come lo zoom ottico, effetti bokeh, autofocus dual-pixel e stabilizzazione video avanzata. Solo Snapdragon 660 adotterà il DSP Hexagon 680 per la gestione dei contenuti multimediali sia audio che video, con supporto alle librerie TensorFlow e Halide.

Sul fronte della connettività vengono garantiti i vantaggi derivati dall’implementazione del modem Snapdragon X12 LTE integrato nella piattaforma mobile, abbinato al chip SDR660 RF: il duo permette velocità di trasferimento via reti LTE fino ad un massimo di 600 Mbps su entrambi i processori. Le piattaforme mobile supportano anche Wi-Fi 802.11ac con antenne MU-MIMO 2×2 e diverse tecnologie che migliorano copertura, efficienza e performance termiche.

Snapdragon 630 e 660 sono compatibili con la tecnologia Quick Charge 4 proprietaria, che consegna 5 ore di conversazione audio in chiamata in appena 5 minuti di carica. Gli ultimi punti di forza delle nuove piattaforme sono infine la sicurezza, con il supporto della piattaforma Mobile Security di Qualcomm con soluzioni anche via hardware, e il machine learning, reso più semplice grazie all’SDK Snapdragon Neural Processing Engine che offre la compagnia.

Qualcomm snapdragon

I due nuovi processori utilizzano lo stesso modem e la stessa architettura hardware per la gestione della fotocamera, e sono compatibili lato pin e software. Questo rende più semplice per i produttori OEM l’implementazione dei due diversi processori all’interno di schede logiche molto simili, sia in fase di progettazione che di testing. Si basano entrambi su un processo produttivo FinFET a 14-nm, con possibilità di registrare e riprodurre video 4K. Supportano un massimo di 8GB di memoria RAM e le API Vulkan, mentre solo Snapdragon 660 garantisce la compatibilità con risoluzioni fino a 2K per il display. Snapdragon 630 si ferma ancora una volta alla semplice Full HD.

Capitolo disponibilità: Qualcomm Snapdragon 660 Mobile Platform è già in consegna presso i produttori di terze parti, quindi potremmo trovarlo sui primi dispositivi nei prossimi mesi, mentre bisognerà aspettare qualcosina in più per Snapdragon 630 Mobile Platform, che arriverà nelle mani dei produttori entro la fine del mese di maggio.

 

Fonte: http://www.hwupgrade.it/news/cpu/qualcomm-annuncia-snapdragon-660-e-630-per-la-fascia-media-evoluta_68530.html

FXT

<p>FXT – Web | Tecnologia | Comunicazione</p>